Questo sito utilizza i cookies per migliorare le sue prestazioni e migliorare le funzionalità.
Se non ne consentite l'uso alcune funzioni del sito potrebbero non essere attive o avere le medesime prestazioni.
Maggiori informazioni sui cookies sono nella Privacy Policy.

Principali discipline

Boxe

Il pugilato è il più antico e conosciuto sport da combattimento di origine occidentale. Gli atleti, suddivisi in categorie di peso, si fronteggiano su un ring colpendosi con i pugni chiusi (protetti da appositi guantoni), allo scopo di indebolire e atterrare l'avversario. Questo sport è conosciuto, a partire dall’XI secolo, anche come “la Nobile Arte”, in quanto richiede ai suoi praticanti caratteristiche come coraggio, forza ed intelligenza. E’ l’unica disciplina da ring ad essere stata ammessa ai Giochi Olimpici.

Muay Thai

La muay thai, nota anche come thaiboxing o boxe thailandese, è uno sport da combattimento a contatto pieno che ha le sue origini nella mae mai muay thai, antica arte marziale thailandese. La disciplina è nota come "la scienza degli otto arti" perché consente ai due contendenti di portare combinazioni di pugni, calci, gomitate e ginocchiate, quindi otto parti del corpo utilizzate come punti di contatto, rispetto ai due del pugilato o ai quattro della kickboxing.

La muay thai originale divenne popolare nel XVI secolo nell’antico Regno del Siam, ma si diffuse internazionalmente solo nel XX secolo, grazie ad alcune modifiche sostanziali del regolamento di gara che l’hanno trasformata in una efficace e spettacolare disciplina da ring.

Kick Boxing

La kickboxing è uno sport da combattimento che combina le tecniche di calcio tipiche delle arti marziali orientali ai colpi di pugno propri della boxe inglese. Il termine "kickboxing" è stato coniato in Giappone negli anni Sessanta. I promoter nipponici, vedendo il successo dei match di muay thai, dopo uno studio dei diversi regolamenti di gara esistenti, decisero di eliminare i colpi di gomito, le prese e, successivamente anche le ginocchiate. Rimase uno sport da combattimento nel quale gli atleti usano pugni e calci alle gambe, al tronco ed al viso. Nacque così la "kickboxing giapponese", poi abbreviata in "kickboxing", disciplina rapidamente diffusasi in tutto il mondo con enorme successo.

MMA

Con il termine arti marziali miste (abbreviato spesso in MMA, acronimo di “mixed martial arts”), si indica uno sport da combattimento a contatto pieno il cui regolamento consente l'utilizzo sia di tecniche di percussione (cioè calci, pugni, gomitate e ginocchiate), sia di tecniche di lotta (come proiezioni, leve e strangolamenti). Una competizione di MMA inizia con il combattimento in piedi e può proseguire quindi a terra. Gli atleti possono vincere ai punti, per KO o per sottomissione (cioè costringendo l'avversario alla resa tramite leva o strangolamento). Vengono indossati dei particolari guantini “a mano aperta” che consentono di afferrare l’avversario per applicare le tecniche di lotta.

Full Contact

Nato negli anni Settanta in USA con il nome originario di full contact karate, è uno sport derivato dal karate in cui, a differenza dei combattimenti di quest'ultimo e delle varianti “point karate” e “semi-contact”, è consentito il pieno contatto ("full contact" in inglese) dalla cintura in su. La disciplina fu inventata dal campione americano Joe Lewis insieme ad un gruppo selezionato di maestri desiderosi di provare la reale efficacia delle varie tecniche delle arti marziali tradizionali unite ai pugni della boxe. 

Savate

La savate (nota anche col nome di boxe francese) è una disciplina sportiva nata nei quartieri più poveri di Marsiglia e Parigi nei primi anni dell'Ottocento come forma di combattimento da strada. Fu successivamente modificata dagli aristocratici francesi che la trasformarono nella propria forma di difesa personale. All'inizio le tecniche potevano essere eseguite soltanto con i piedi, ma dal 1820 furono introdotti i colpi a schiaffo con le mani e nel 1830 i contendenti cominciarono ad usare i guantoni da boxe. A differenza degli altri sport da ring, dove si combatte a piedi nudi, nella savate si usano delle scarpe senza tacco con suola e punta rinforzate. Si può colpire l'avversario ovunque tranne che alla nuca ed al triangolo genitale.

Top