Questo sito utilizza i cookies per migliorare le sue prestazioni e migliorare le funzionalità.
Se non ne consentite l'uso alcune funzioni del sito potrebbero non essere attive o avere le medesime prestazioni.
Maggiori informazioni sui cookies sono nella Privacy Policy.

Alessio Sakara LEGIONARIVS

Alessio Sakara, un atleta eccezionale, un amico di Leone

Alessio “Legionarivs” Sakara è stato il primo italiano a competere nella promozione statunitense UFC.

Alessio condivide appieno i nostri valori: rispetto, lealtà, passione viscerale per la sana competizione, disciplina, sacrificio. Noi di Leone 1947 potremmo parlare di Alessio in qualità di nostro testimonial (sono dedicati a lui i nostri guanti MMA GP102 “Legionarivs” e la sua capsule di abbigliamento esclusiva Leone 1947 Apparel).

In realtà Alessio è molto di più: un grande atleta, un instancabile combattente, un ottimo amico. Scopri la sua storia.

Alessio il Legionarivs

Alessio Sakara nasce a Roma il 2 settembre 1981 e cresce nelle case popolari della città di Pomezia, nella periferia della Capitale. 

E’ anche noto come il Legionarivs, soprannome derivante dalla grande passione per la storia dell’Antica Roma, passione testimoniata dai numerosi tatuaggi che lo rendono inconfondibile fra i fighters di tutto il mondo. E’ giustamente considerato a il simbolo delle MMA in Italia, alla luce di una grande carriera che fino ad oggi si è svolta prima in Brasile e successivamente negli USA, dove ha fatto parte del American Top Team, con cui ha partecipato a ben 14 edizioni dell’UFC, nelle categorie dei pesi medi e massimi leggeri.
Oltre ad essere stato il primo italiano ad essere entrato nel circuito più prestigioso al mondo, è in assoluto uno degli atleti europei più longevi in UFC.


E’ sposato con Adele e ha due splendidi figli, Marco Valerio e Leonida.


Saki, il suo cane ed inseparabile compagno di avventure, lo segue in ogni allenamento e spostamento per il mondo ed è famoso come il padrone in quanto da anni postino di “C’è Posta Per Te” di Maria De Filippi.

 

La formazione del "Legionarivs": da Roma alla Colombia

All'età di cinque anni inizia a giocare a calcio, nel ruolo di centrocampista. Dopo sette ammonizioni e un'espulsione per interventi fallosi troppo “duri”, si rende conto di avere una predisposizione per gli sport da contatto. Abbandona quindi il calcio e comincia a praticare pugilato.

I risultati arrivano velocemente, dopo aver vinto per ben tre volte consecutive il campionato regionale di Boxe Dilettanti, conquista ai punti il titolo italiano.
In una palestra vicino casa pratica anche il Sanda e riesce ad arrivare al titolo italiano professionisti e classificarsi secondo ai mondiali.

A diciotto anni, seguendo il consiglio di un amico, parte per la Colombia, dove disputa quattro match di boxe conclusisi con tre vittorie e una sconfitta. Presa la decisione di stabilirsi nel paese sudamericano arriva la cartolina dall'Italia del precetto militare, quindi torna nel proprio paese.

Durante il breve soggiorno, Alessio trova lavoro come addetto alla sicurezza di una discoteca e sente parlare delle arti marziali miste, grazie a un amico che gli mostra la videocassetta del primo torneo UFC della storia. Successivamente, durante le ore di lavoro, ha la fortuna di incontrare il brasiliano Roberto Almeida, che poi diventerà il suo primo maestro di MMA.

Il "Legionarivs" dal Brasile all'America Top Team

Il primo match di vale tudo per Sakara finisce al meglio per lui e inizia quindi a competere a livelli europei ottenendo ottimi risultati.

Dopo i primi match vinti di vale tudo Alessio decide di trasferirsi in Brasile, terra del BJJ. Qui impara molto, dal modo di combattere alla vita del fighter, e si allena con i fratelli Nogueira e Ricardo Della Riva, che gli conferisce la cintura viola.

Nel 2005 all’età di 24 anni entra a far parte dell’UFC, il più grande circuito di MMA nel mondo ed inizia a combattere nella categoria dei pesi medi e massimi leggeri.

Si trasferisce negli Stati Uniti, dove ha modo di allenarsi con Marco Ruas, che gli conferisce la cintura marrone. Nel gennaio 2008 entra in uno dei team più forti al mondo, l’America Top Team, e subito dopo raggiunge nel ranking mondiale il #14 posto della classifica UFC. Nel 2013, dopo diversi infortuni e la sempre maggiore difficoltà nel rimanere nella categoria dei pesi medi, esce dal circuito. Dopo 8 anni di permanenza, Alessio Sakara è in assoluto uno degli atleti europei più longevi in UFC.

Alessio Sakara nel programma televisivo DMAX "Sakara back to Brasil"

Sakara in Bellator MMA

Sakara in BELLATOR MMA

Dopo una breve esperienza nel circuito FFC, che gli ha dato la possibilità di combattere in categorie di peso superiori, e dopo l’ultimo sfortunato infortunio al braccio, Sakara torna più forte di prima ed entra ufficialmente in BELLATOR MMA.

Ad aprile 2016 per la prima volta combatte in Italia davanti ad un pubblico di 14.000 persone, che lo acclama e sostiene a gran voce. Alessio non delude i propri fan, a cui regala uno splendido ko al secondo round.

Il Legionarivs ci prende gusto e ripete l’impresa il 10 dicembre a Firenze. Per la prima volta un intero palazzetto esulta urlando “DAJEEE” insieme al proprio beniamino.

 

"Il più forte", programma DMAX di Alessio Sakara e Martin Castrogiovanni

Da lottatore MMA a star televisiva... passando per i videogames

Insieme alla sua carriera come grande lottatore di MMA, Alessio Sakara negli anni è diventato anche un personaggio televisivo, punto di riferimento per i giovani ed importante influencer. Sui social network i suoi profili vantano un numero di fan spesso di gran lunga superiore a quelli dei calciatori di serie A (qui i suoi profili Facebook, Instagram, Twitter e il suo canale YouTube).

 

Nel 2013 partecipa come concorrente al reality di Rai2 “Pechino   Express” e l’anno successivo conduce sempre su Rai2 “Fattore Alfa”.

Alessio è diventato anche un personaggio dei videogames nel roster di UFC Undisputed 3, disponibile per PlayStation ed Xbox.

 

 

 

 

I creatori di South Park, la nota serie Americana, hanno voluto tributare le MMA trasformando alcuni dei principali Fighter in vere e proprie animazioni del celebre e trasgressivo cartone. E anche in questo caso non poteva mancare il personaggio di Alessio Sakara…!

Alessio, un grande amico di LEONE 1947

Noi di LEONE 1947 conosciamo Alessio da quasi 20 anni, da quando ancora minorenne si aggirava per i nostri uffici accompagnato da un amico comune. A quel tempo era ancora ad inizio carriera ma l’espressione del suo viso già la diceva lunga su di lui. Non si era ancora sentito parlare di MMA in Italia e non c’erano segnali che facessero pensare che nel futuro prossimo questa disciplina avrebbe preso piede anche nel nostro paese.

Ma è bastato guardarlo negli occhi pochi minuti per convincerci che quel ragazzo di borgata non solo avrebbe fatto strada nel mondo dello sport, ma sarebbe diventato un vero e proprio personaggio.

Alessio per noi non è solamente un atleta LEONE, ma un amico, una persona di famiglia a cui vogliamo molto bene.

Ancora oggi ci stupisce per l’umiltà ed il suo gran cuore oltre che per la sua innata simpatia. Perché forse non tutti sanno che… Sakara è un grandissimo raccontatore di barzellette!

Daje fratello, un abbraccio grande.

Top