Questo sito utilizza i cookies per migliorare le sue prestazioni e migliorare le funzionalità.
Se non ne consentite l'uso alcune funzioni del sito potrebbero non essere attive o avere le medesime prestazioni.
Maggiori informazioni sui cookies sono nella Privacy Policy.

domenica 25 marzo 2018

Battaglia tra laureati il 25 marzo al teatro Principe

 La sfida tra Alessandro Caccia ed Edoardo Del Vecchio, sulla distanza delle sei riprese, domenica prossima al teatro Principe di Milano, mette a confronto due talentuosi pesi welter, ma questo non è l’unico motivo che la rende interessante: Caccia e Del Vecchio sono entrambi laureati (Del Vecchio in giurisprudenza, Caccia in scienze motorie), hanno una buona posizione economica e pur non avendo bisogno di combattere per mantenersi hanno deciso di diventare pugili professionisti. Entrambi hanno 29 anni, fanno parte della scuderia Opi Since 82 e sono già saliti sul ring di Viale Bligny 52. Caccia per due memorabili match vinti prima del limite: contro Renato De Donato (ko tecnico al sesto round) e Giacomo Mazzoni (ko alla prima ripresa). Del Vecchio ha sostenuto 4 incontri al teatro Principe con un bilancio di 3 vittorie e 1 sconfitta. Il record di Alessandro Caccia è composto da 15 vittorie, 7 prima del limite, 1 sconfitta e 1 pari. Edoardo Del Vecchio ha sostenuto 9 combattimenti: 7 vinti, 1 prima del limite, e 2 persi.

Caccia e Del Vecchio daranno vita ad un bel match perché sono pugili di buon livello – spiega l’organizzatore della manifestazione Alessandro Cherchi – ed ambiscono al titolo italiano dei pesi welter vinto da Nicola Cristofori lo scorso 16 marzo a Cernusco Sul Naviglio (alle porte di Milano). Sarà interessante anche la sfida sulle sei riprese tra i pesi leggeri Andrea Sito (1-0) ed Osvaldo Gagliardi (2-2-3). Quest’ultimo ha battuto il giovane Donatello Perrulli lo scorso 3 febbraio al teatro Principe. Gagliardi è un buon pugile con una lunga carriera dilettantistica, è l’avversario giusto per Andrea. Inoltre, avremo due sfide tra pesi supermedi: Ivan Zucco (2-0) contro Stefan Paunovic e Riccardo Merafina (1-0) contro Jovan Stojilikovic. Sono certo che domenica prossima registreremo l’ennesimo tutto esaurito.

 

 

Il titolo italiano è l’obiettivo di Edoardo Del Vecchio, fin dal suo debutto professionistico: “Sono diventato professionista per raggiungere questo traguardo – spiega Del Vecchio – dopo 7 anni di dilettantismo. Battere Alessandro Caccia è un passo di avvicinamento verso il mio obiettivo. Lui è già stato campione d’Italia, batterlo mi renderà credibile come sfidante di Nicola Cristofori. Lavoro nell’azienda di famiglia dal lunedì al venerdì, mi occupo dei rapporti con i clienti, ma nonostante questo ogni sera vado alla palestra Forza & Coraggio di Milano per allenarmi con il maestro Vincenzo Ciotoli. Questo dice tutto sulla mia passione per la boxe. Mi considero un attaccante: mi piace andare sempre avanti, tenere l’iniziativa, anche se non possiedo la potenza per mettere fuori combattimento l’avversario con un pugno solo. Sul ring non cerco il ko, ma di vincere seguendo la strategia decisa dal maestro Ciotoli e provata mille volte in allenamento. Se poi il mio avversario abbassa la guardia, non mi lascio sfuggire l’opportunità di piazzare il pugno decisivo. Il maestro Ciotoli conosce il modo di combattere di Alessandro Caccia e mi ha preparato bene. Quindi sono ottimista riguardo all’esito del match di domenica prossima.

 La manifestazione è organizzata dalla Opi Gym e dalla Opi Since 82 in collaborazione con la Glorious Gym ed inizierà alle 18.00 con una decina di incontri fra dilettanti. I combattimenti professionistici inizieranno alle 20.00. I biglietti costano 25 Euro (bordo ring) e 20 Euro (balconata) e si possono acquistare presso la Opi Gym in Corso di Porta Romana 116/A (telefono 02-89452029).

Comunicato stampa del 20/03/18 - OPI GYM since 1982

          

Top