Questo sito utilizza i cookies per migliorare le sue prestazioni e migliorare le funzionalità.
Se non ne consentite l'uso alcune funzioni del sito potrebbero non essere attive o avere le medesime prestazioni.
Maggiori informazioni sui cookies sono nella Privacy Policy.

Alessio Sakara LEGIONARIVS

Alessio Sakara, un atleta eccezionale, un amico di Leone

Alessio “Legionarivs” Sakara è stato il primo italiano a competere nella promozione statunitense UFC.

Alessio condivide appieno i nostri valori: rispetto, lealtà, passione viscerale per la sana competizione, disciplina, sacrificio. Noi di Leone 1947 potremmo parlare di Alessio in qualità di nostro testimonial (sono dedicati a lui i nostri guanti MMA GP102 “Legionarivs” e la sua capsule di abbigliamento esclusiva Leone 1947 Apparel).

In realtà Alessio è molto di più: un grande atleta, un instancabile combattente, un ottimo amico. Scopri la sua storia.

Alessio il Legionarivs

Alessio Sakara nasce a Roma il 2 settembre 1981 e cresce nelle case popolari della città di Pomezia, nella periferia della Capitale. 

E’ anche noto come il Legionarivs, soprannome derivante dalla grande passione per la storia dell’Antica Roma, passione testimoniata dai numerosi tatuaggi che lo rendono inconfondibile fra i fighters di tutto il mondo. E’ giustamente considerato a il simbolo delle MMA in Italia, alla luce di una grande carriera che fino ad oggi si è svolta prima in Brasile e successivamente negli USA, dove ha fatto parte del American Top Team, con cui ha partecipato a ben 14 edizioni dell’UFC, nelle categorie dei pesi medi e massimi leggeri.
Oltre ad essere stato il primo italiano ad essere entrato nel circuito più prestigioso al mondo, è in assoluto uno degli atleti europei più longevi in UFC.


E’ sposato con Adele e ha due splendidi figli, Marco Valerio e Leonida.


Saki, il suo cane ed inseparabile compagno di avventure, lo segue in ogni allenamento e spostamento per il mondo ed è famoso come il padrone in quanto da anni postino di “C’è Posta Per Te” di Maria De Filippi.

 

La formazione del "Legionarivs": da Roma alla Colombia

All'età di cinque anni inizia a giocare a calcio, nel ruolo di centrocampista. Dopo sette ammonizioni e un'espulsione per interventi fallosi troppo “duri”, si rende conto di avere una predisposizione per gli sport da contatto. Abbandona quindi il calcio e comincia a praticare pugilato.

I risultati arrivano velocemente, dopo aver vinto per ben tre volte consecutive il campionato regionale di Boxe Dilettanti, conquista ai punti il titolo italiano.
In una palestra vicino casa pratica anche il Sanda e riesce ad arrivare al titolo italiano professionisti e classificarsi secondo ai mondiali.

A diciotto anni, seguendo il consiglio di un amico, parte per la Colombia, dove disputa quattro match di boxe conclusisi con tre vittorie e una sconfitta. Presa la decisione di stabilirsi nel paese sudamericano arriva la cartolina dall'Italia del precetto militare, quindi torna nel proprio paese.

Durante il breve soggiorno, Alessio trova lavoro come addetto alla sicurezza di una discoteca e sente parlare delle arti marziali miste, grazie a un amico che gli mostra la videocassetta del primo torneo UFC della storia. Successivamente, durante le ore di lavoro, ha la fortuna di incontrare il brasiliano Roberto Almeida, che poi diventerà il suo primo maestro di MMA.