Questo sito utilizza i cookies per migliorare le sue prestazioni e migliorare le funzionalità.
Se non ne consentite l'uso alcune funzioni del sito potrebbero non essere attive o avere le medesime prestazioni.
Maggiori informazioni sui cookies sono nella Privacy Policy.

Giorgio Petrosyan - THE DOCTOR

Giorgio Petrosyan, il "chirurgo" del kick boxing

Gevorg “Giorgio” Petrosyan, soprannominato "The Doctor" per i suoi colpi precisi e chirurgici, è considerato il kickboxer più forte al mondo nella sua categoria di peso.

Ha vinto tutto ciò che si può vincere battendo top fighter di indiscusso livello come Naruepol Fairtex, Andy Souwer, Dzhabar Askerov, Albert Kraus, Mike Zambidis, Yoshihiro Sato, Artur Kyshenko, Ky Hollenbeck, Davit Kiria e Robin van Roosmalen; ha ottenuto anche un pareggio contro Buakaw Por. Pramuk. È stato il primo atleta della scuola italiana di kickboxing a vincere tornei in K-1 e Glory (2012), considerate le due più importanti organizzazioni negli sport da combattimento. E’ stato anche il primo fighter a salire sul tetto del mondo conquistando due tornei K-1 MAX consecutivi (2009 – 2010), impresa che lo hanno consacrato leggenda. La sua carriera è stata segnata da numerosi infortuni ma nonostante ciò dal 2007 al 2014 è riuscito a rimanere imbattuto per ben 42 incontri, fino al KO subito da Andy Ristie nel torneo Glory, superato poi ampiamente con una interminabile serie di titoli e vittorie.Gevorg “Giorgio” Petrosyan, soprannominato "The Doctor" per i suoi colpi precisi e chirurgici, è considerato il kickboxer più forte al mondo nella sua categoria di peso.

Ti vogliamo bene fratello!

La Storia di Giorgio: dall'Armenia all'Italia

Nato a Erevan (Armenia) il 10 dicembre 1985, è ufficialmente cittadino italiano per meriti sportivi dal 2014, dopo una missiva del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.  All'età di 13 anni scoppia la guerra contro l’Azerbaijan e per sopravvivere si trova costretto a raggiungere illegalmente l’Italia nascosto dentro il rimorchio un camion, dopo un viaggio difficilissimo durato ben 10 giorni.

Inizialmente dorme per strada ma a causa della lunga esposizione al freddo si ammala gravemente arrivando a rischiare persino la vita. Dopo aver provato a cercare rifugio a Torino e Milano, raggiunge Gorizia ed inizia a lavorare come muratore ed elettricista. Comincia ad allenarsi di thai boxe nella palestra Satori Gladiatorium Nemesis del Maestro Alfio Romanut. 

Combatte il suo primo incontro ufficiale a 16 anni nella categoria sotto i 54 kg e poco dopo viene notato da Carlo Di Blasi, il più grande manager italiano negli sport da combattimento, che gli consentirà di dedicarsi alla sola attività sportiva e di salire sul ring di Oktagon, da cui inizia il suo grande successo.

 

L'arrivo a Milano e la palestra "Team Leone Petrosyan"

Nel 2015 si trasferisce a Milano ed insieme al fratello Armen, anch’egli top fighter, apre la palestra Team Leone Petrosyan, sponsorizzata da LEONE. 
Recentemente (2016) ha pubblicato la sua autobiografia dal titolo “Con le mie mani – tutte le battaglie di un guerriero della vita” in collaborazione con Stefano Bizzi e pubblicato da Rizzoli. 

Giorgio fa parte del Team LEONE dal lontano 2009 ed è senza dubbio il nostro atleta Elite più titolato di sempre ed esempio per tutti gli altri fighter. La prima volta che lo abbiamo visto sul ring siamo subito rimasti catturati dal suo modo di combattere. Tecnica sopraffina, colpo d’occhio fuori dal comune, un sinistro preciso e micidiale.

Un vero talento dotato di un “radar” naturale che gli permette di difendersi anticipando i movimenti dell’avversario. Poco tempo dopo sarebbe stato denominato “L’Occhio di Dio” dai giornalisti di settore.

 

Giorgio Petrosyan Vs. Andy Souwer

K-1 World MAX 2009 Japan 70 kg. Championship Tournament FINAL.